L’estate, finalmente, è meno lontana.

La nostalgia di un’abbronzatura ormai abbondantemente sparita dalla nostra pelle si trasforma, ora, in un obiettivo non più remoto. Non resta, dunque, che iniziare a pensare a come fare per poter sfoderare una pelle dorata, luminosa, liscia e sana.

Faremmo di tutto per ottenere questo risultato, ma non pensiamo a quello che, in verità, è passaggio obbligato: preparare la pelle al sole.

Tra tutte le follie che saremmo in grado di fare, questa, a ben vedere, è la scelta più semplice, più normale e più ragionevole. Tuttavia, gli amanti del sole e dell’estate, trascurano spesso questo semplice gesto compiendo alcuni errori che sarà bene elencare così da evitarli per tempo.

 

Errore n. 1 - E’ sufficiente utilizzare una buona crema

Creme sì, idratano … ma non bastano.

Le creme solari rappresentano un potente alleato, un porto sicuro per la nostra pelle.

Esse fungono da barriera, da solida protezione, in grado di evitare gli effetti più nefasti di un’esposizione non ragionata e incauta.

Tuttavia, proprio come una pianta necessita di sole, cura, aria dall’esterno, ma anche di idratazione alle radici, anche per il nostro organismo, per favorire una corretta esposizione della nostra pelle ai raggi solari, è necessario intervenire anche dall’interno.

Come fare, lo abbiamo chiarito nel nostro precedente articolo: bere tanta acqua, poco e spesso nell’intero arco della giornata e scegliere integratori contenenti vitamine, betacarotene e manganese.

 

Errore n. 2 - Basta mangiare più frutta e verdura

Secondo alleato di una pelle sana sono, dunque, senza dubbio alcuno, le vitamine.

E’ però un errore pensare che sia di per sé sufficiente fare un uso più abbondante di frutta e verdura per ottenere un’abbronzatura da sogno.

Perché mai, vi starete, giustamente, chiedendo, visto che la frutta e la verdura fanno così bene!

Ebbene, se è vero che esse sono di insostituibile aiuto per proteggere la pelle dallo stress ossidativo, un loro normale e regolare consumo non sempre basta a garantire una pelle perfetta e dorata.

Pensiamo ai casi di carenze alimentari, o a tutti i casi in cui la frutta e la verdura non siano consumati regolarmente, perché non gradite e/o per impossibilità di vario genere.

Inoltre, la frutta e la verdura, sono oggi sottoposte ad indiscriminati trattamenti che le privano di una buona parte dei loro nutrienti.

Ben si comprende, dunque, come consumare frutta e verdura, in molti casi, non sia sufficiente al fine di raggiungere l’obiettivo “abbronzatura mozzafiato”.

 

Errore n. 3 - Bere acqua aiuta a tenere sana la pelle, ma non ne influenza il colore

Per avere una bella pelle è opportuno, prima di tutto, mantenerla idratata.

Senza la giusta idratazione, la pelle diventa fragile e secca.

Impariamo quindi a nutrirla sempre con l’acqua: essa è indispensabile per la salute della pelle, la idratata in profondità, ma vi è di più: essa permette anche di eliminare gli scarti, primi responsabili di un colorito opaco e di un’abbronzatura non omogenea.

Per acqua, tuttavia, non si intende solo quella da bere, essendo essa presente anche nel tè (che è anche un potente antiossidante), nelle tisane, e, naturalmente, come ribadito, nella frutta e nella verdura, che ne contengono in media il 90%. 

 

Errore n. 4 - Coperti da vestiti il sole non ci raggiunge

Credere che restare con una magliettina in cotone sulla spiaggia ci consenta di evitare che il sole ci raggiunga, è decisamente sbagliato.

Una volta esposti al sole, è doveroso passare, poi, in una zona ombreggiata.

Credere che, per evitare possibili danni da raggi UVA, sia sufficiente, dopo l’esposizione, stare con cappellino e maglietta, sempre sotto il sole, è un grandissimo errore.

Proteggere la pelle dai raggi ultravioletti del sole, coprendola con indumenti, può anche andar bene, tuttavia, è necessario scegliere i tessuti adatti con grande attenzione, specie per chi ha una pelle molto chiara o a rischio di determinate patologie a carico della pelle.

 

L’idratazione del corpo e un buon regime alimentare, supportati dall’utilizzo di specifici integratori, non devono essere tralasciati: essi restano necessari e permettono di proteggere meglio la pelle, specie quella dei soggetti più sensibili.

 

NON PERDERTI IL PROSSIMO ARTICOLO

5 Insospettabili Buone Ragioni Per Le Quali Puoi Mangiare Il Cioccolato Senza Paure