“Bollettino meteorologico, Italia sottozero. Lo stivale è ghiacciato. Sta la neve sul Vesuvio come panna sul cioccolato. A Roma i busti di marmo del Incio battono i denti. I gatti del Colosseo a Roma, battono i denti.

Si pattina sul Po e sui maggiori affluenti. E’ gelata la coda di un asino a Potenza. Le gondole di Venezia sono a letto con l’influenza. Un pietoso alpinista è partito da Torino per mettere un berretto sulla testa del Cervino. Ma dov’è, dov’è il mago con la fiaccola fatata che porti in tutte le case una calda fiammata?”

(Gianni Rodari) 



Influenza: 4 tipi

L’influenza è una malattia provocata da un virus del genere Orthomixovirus. Esistono 4 tipi di virus influenzali stagionali: A,B,C, e D. Quelli che causano le epidemie stagionali di malattia sono A e B, mentre il virus C viene rilevato meno frequentemente e di solito causa infezioni lievi, quindi non è rilevante per la salute pubblica, il virus D colpisce il bestiame.

influenza sintomi e rimedi

Influenza: i sintomi

I sintomi sono caratterizzati da una comparsa improvvisa di febbre, tosse, mal di testa, dolori articolari e muscolari, mal di gola e naso chiuso, quindi possiamo dire che causa un malessere generale. La tosse può essere grave e può durare 2 settimane o più.

L’influenza stagionale

L’influenza stagionale colpisce tutti i paesi del globo, in periodi dell’anno diversi. Nell’emisfero settentrionale l’epidemia stagionale si verifica principalmente durante l’inverno, da ottobre a marzo; nell’emisfero australe da aprile a settembre; nei paesi tropicali e subtropicali, l’influenza stagionale può comparire durante tutto l’anno.

In Italia l’influenza colpisce ogni anno in media l’8% della popolazione, mantenendo un livello intermedio rispetto a quello osservato nella stagione 2005-2006, in cui è stato registrato il minimo storico di attività influenzale (4%) e quello osservato nella stagione 2004-2005, in cui l’incidenza ha raggiunto il massimo livello (12%) dall’avvio della sorveglianza nel 1999. In base ai dati relativi alle diverse stagioni influenzali, la curva epidemica generalmente raggiunge il picco all’inizio del mese di febbraio, come si legge sul sito del Ministero della Salute.

La malattia può raggiungere diversi gradi, comportando conseguenze che posso variare da lievi a mortali. Il ricovero e il decesso avvengono principalmente tra i gruppi ad alto rischio, come rivela l’OMS (Istituto Superiore della Sanità). Tutti possono essere colpiti ma ci sono gruppi di persone che sono più a rischio come: donne incinta, bambini sotto i 5 anni, anziani, individui con patologie croniche (cardiache, polmonari, renali, metaboliche, ematologiche, ecc.). Il virus influenzale, inoltre, si propaga facilmente attraverso le vie aeree, condizione che ne facilita ed amplia la potenziale diffusione. A livello mondiale, si stima che queste epidemie annuali portino circa 3-5 milioni di casi di malattie gravi, tra cui si registra una quota di mortalità che si attesta in una fascia tra i 290.000 e i 650.000 casi.

influenza rimedi

Influenza: rimedi e soluzioni

Ci sono varie soluzioni al problema, sia preventive che post infezione. Quelle preventive riguardano sia l‘attenzione del singolo individuo a usare alcune piccole accortezze: coprirsi bene quando si esce, assumere pasti e bevande caldi, lavarsi le mani, arieggiare gli ambienti se sono presenti persone che esibiscono sintomi influenzali (starnuti, colpi di tosse ecc.), sia la prevenzione tramite il vaccino.

In Italia, il vaccino viene fornito gratuitamente ai gruppi ad alto rischio. Il vero ostacolo consiste nella tendenza del virus ad adattarsi alle condizioni esterne e a mutare di continuo, rendendosi così resistenti ai vaccini. Il GISRS (Sistema Globale di Sorveglianza e Risposta dell'Influenza) dell’OMS monitora l’attività dell’influenza a livello globale, per cercare di fornire una risposta tempestiva alle varie mutazioni del virus.

Il Ministero della Salute mette a disposizione di tutti i cittadini e non solo, guide contenenti istruzioni, informazioni e consigli per la prevenzione e il controllo stagionale. Inoltre, i dati relativi all’andamento della vaccinazione e alla diffusione del virus, sono a disposizione sul portale del Ministero e su Influnet.

Le soluzioni post infezioni prevedono l’uso di medicinali presenti sul mercato farmaceutico, dalla Tachipirina al Nurofen, dall’Actifed all’Aspirina e così via.

 Per  scoprire i migliori prodotti contro l'influenza ed eventualmente procedere all’acquisto, clicca QUI